5 errori da evitare quando si parla di e-learning

Home > Formazione digitale > 5 errori da evitare quando si parla di e-learning
5 errori da evitare quando si parla di e-learning

La tua strategia per l’e-learning sta ottenendo risultati o si sta dimostrando più problematica del previsto? In questo articolo, vedremo 7 errori comuni da evitare.

Come evitare 5 comuni errori legati all’e-learning

Promuovere il tuo LMS può essere complicato dalle risorse e richiede molto tempo. Ci sono tanti fattori da considerare, dalla creazione di un preciso budget alla selezione del personale che dovrà frequentare i corsi. Quindi ci sono molti possibili errori che possono far deragliare i tuoi sforzi e potenzialmente danneggiare l’immagine del tuo brand. Fortunatamente, conoscere questi ostacoli può aiutarti a evitarli del tutto.

1. Mancanza di una solida strategia 

Sai cosa vuoi ottenere, ma butti il cuore oltre l’ostacolo senza un solido piano di e-learning. Di conseguenza, si sprecano risorse preziose e non si raggiungono i risultati desiderati, o ci vuole molto più tempo per raggiungere il successo. Il modo migliore per evitare questo è creare un piano d’azione prima di implementare la tua tecnica. Crea una linea temporale realistica che spezzi l’intero processo in singole attività. Quindi concentrati su un aspetto della tua strategia prima di passare a quella successiva.

2. Non impostare un budget legato all’e-learning

Sfortunatamente, la migliore formazione non è gratuita. Il superamento del budget è una delle più comuni insidie e potrebbe interrompere i piani di sviluppo e indebitarti. Anche le tecniche che non richiedono denaro richiedono tempo e risorse umane. L’impostazione di un budget realistico può aiutarti a tenere conto delle commissioni nascoste e dei costi di manutenzione. Ad esempio, quante ore di lavoro sono necessarie per ciascuna attività di e-learning? Indica tutti i tuoi costi in modo da sapere cosa aspettarti e non esaurire le risorse a metà del tuo piano.

3. Scelta delle piattaforme errate

Ci sono così tante piattaforme tra cui scegliere che è difficile sapere quale scegliere. Ma c’è solo così tanto tempo e risorse da investire, il che significa che devi piazzare le tue scommesse sul vincitore per mitigare i rischi. Ricerca le tue opzioni e cerca piattaforme di e-learning che siano in linea con i tuoi obiettivi. Dovrebbero anche rientrare nella tua fascia di prezzo e attrarre il tuo pubblico di riferimento. Affidati ai consigli di un’esperto per la scelta.

4. Saturare il pubblico di destinazione

I tuoi collaboratori possono attingere molto da una cosa buona prima che i tuoi sforzi passino da informativi a intrusivi. Più messaggi giornalieri e inondazioni nella loro casella di posta elettronica sono due esempi di trappole. Cerca di connetterti con il tuo pubblico di destinazione in modo coerente, ma non in modo troppo pressante. Idealmente, una sola e-mail ogni settimana per rimanere freschi nella loro mente con il tuo e-learning.

5. Non impostare obiettivi misurabili

Inizi ad utilizzare l’e-learning senza pensare a obiettivi chiari. Sai che vuoi indirizzare gli utenti verso il tuo e-learning e aumentare i corsi, ma non hai avuto il tempo di definire obiettivi misurabili che ti consentiranno di monitorare i progressi. Semplicemente non c’è nulla su cui il tuo team può concentrarsi mentre sta frequentando la formazione. È fondamentale stabilire degli obiettivi per valutare l’efficacia delle iniziative. Questi obiettivi dovrebbero essere il più specifici possibile.

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi