CCNL 24 ore metalmeccanici: novità obblighi formativi

Home > Formazione digitale > CCNL 24 ore metalmeccanici: novità obblighi formativi
CCNL 24 ore metalmeccanici: novità obblighi formativi

Il recente rinnovo del CCNL del settore metalmeccanico (Art. 7, sezione quarta, Titolo VI) ha riconosciuto la necessità che le imprese e i lavoratori investano nell’aggiornamento delle conoscenze e delle competenze come fattore strategico per affrontare i cambiamenti tecnologici, organizzativi e di mercato.

Per questo sono state inserite 24 ore di formazione dei lavoratori metalmeccanici da realizzare nei prossimi tre anni. La formazione è stata riconosciuta dalle parti come uno strumento strategico per il capitale umano per permettere un duraturo avvio dell’Industria 4.0. Le aziende dovranno, presentando le proprie proposte entro il 2018, coinvolgere i lavoratori in percorsi formativi documentati e certificati, dando loro modo di beneficiare delle 24 ore di formazione previste per i metalmeccanici entro il 2019.

Le 24 ore di formazione metalmeccanici potranno essere composte da moduli formativi incentrati anche su temi differenti ma utili al contesto lavorativo, con esclusione di quelli attinenti alla Sicurezza sul lavoro
(di cui all’art. 37 del D.Lgs. 81/08).

Per le aziende è possibile:

  1. scegliere all’interno del catalogo formativo
  2. progettare in sede aziendale specifici momenti formativi
  3. consultare le proposte formative già programmate

Con il rinnovo del CCNL per l’industria metalmeccanica del 26 novembre 2016, si è stabilito che ogni azienda debba pianificare per ogni dipendente a tempo indeterminato dei percorsi formativi ad hoc, della durata minima di 24 ore procapite, da realizzarsi durante l’orario di lavoro, nell’ambito del triennio 2017-2019.

Coloro che non saranno stati coinvolti in percorsi formativi metalmeccanici da 24 ore entro il mese di dicembre 2018 e per i quali non sia programmato un coinvolgimento nell’anno successivo avranno il diritto di ricercare e partecipare a corsi di formazione esterni, con un contributo spese direttamente a carico dell’azienda fino a 300 euro.

I percorsi formativi da 24 ore dovranno essere finalizzati all’acquisizione di competenze trasversali, linguistiche, digitali, tecniche o gestionali, impiegabili nel contesto lavorativo metalmeccanico aziendale. Le ore eventualmente inutilizzate non sono cumulabili con le ore di competenza del successivo triennio, salvo che la mancata fruizione sia stata determinata da esigenze tecnico-organizzative.

Il diritto alla formazione continua riguarda tutti i lavoratori in forza a tempo indeterminato e conferma il valore strategico dell’investimento nella formazione per lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze professionali, oltre che per il raggiungimento, da parte dell’azienda, di alti livelli di competitività.

La formazione è sempre di più una leva fondamentale per la crescita e il successo delle aziende: è essenziale che quanti lavorano all’interno delle imprese anche metalmeccaniche dispongano della possibilità di accrescere le proprie competenze.

Oggi le aziende stanno cambiando, la tecnologia è sempre più pervasiva e permette di fare cose un tempo inimmaginabili e la formazione deve stare al passo con l’innovazione: per questo le 24 ore metalmeccanici sono un’opportunità per le imprese di questo settore che possono scegliere all’interno di un ampio catalogo i corsi da realizzare, a seconda delle necessità e dei progetti di ogni azienda. Il catalogo proposto prende in considerazione proprio le competenze necessarie a lavorare al meglio nella realtà di oggi, sempre più 4.0.

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi