Gestire 5 comuni ma importanti sfide dell’e-learning

Home > Formazione digitale > Gestire 5 comuni ma importanti sfide dell’e-learning
Gestire 5 comuni ma importanti sfide dell’e-learning

I professionisti dell’e-learning affrontano alcune sfide che devono essere gestite affinché ogni corso di e-learning abbia successo. Qui proviamo ad elencare le cinque più comuni e suggeriamo anche possibili soluzioni alternative per affrontarle.

Come affrontare le gravi sfide di e-learning

L’obiettivo finale di tutti gli e-learning sono gli studenti impegnati che raggiungono con successo gli obiettivi di apprendimento desiderati. I creatori di corsi dirigono tutti i loro sforzi nella costruzione di un e-learning di impatto. Ma quando approfondiamo questo, comprendiamo che l’e-learning arriva con la propria fetta di ostacoli. I professionisti dell’e-earning affrontano alcune sfide peculiari che devono essere superate, in modo tale che un corso abbia successo. Ecco i più comuni e possibili soluzioni alternative per affrontarli:

1. Scadenze non realistiche

Tutti i professionisti dell’e-learning hanno lavorato su scadenze di sviluppo e-learning irrealistiche in un momento o nell’altro. Queste persone hanno perso il sonno per lavoro, risorse ridistribuite e persino provato a negoziare con un team interno o il cliente, ma senza successo. Nei casi in cui potrebbero ancora riuscire a rispettare tali scadenze, la qualità del lavoro ne ha risentito.

Quindi qual è la migliore soluzione? Bene, come creatore del corso, devi metterlo direttamente in contatto con le parti interessate all’inizio. Sii onesto sugli sforzi stimati. Nei casi riguardanti un cliente esterno, è del tutto possibile che il cliente non sia pienamente a conoscenza del processo di progettazione e sviluppo dell’e-learning. Coinvolgilo in ogni fase del processo in modo che sappia cosa aspettarsi e quando.

La chiave per rispettare scadenze irrealistiche è non averle in primo luogo. Ma se si finisce ancora con scadenze stringenti, allora bisogna cercare uno strumento di sviluppo e-learning rapido che faccia risparmiare un sacco di tempo e sforzi.

2. Risorse limitate e budget ridotto

La maggior parte dei progetti di e-learning devono essere consegnati utilizzando risorse limitate e con budget limitati. In molti casi, il team di sviluppo è limitato a una o due persone. Ci sono momenti in cui le parti interessate si rendono conto nel bel mezzo del processo di sviluppo del corso che non saranno in grado di riuscirci con il budget assegnato. Ma allungare il budget a metà strada non è la soluzione ideale e potrebbe avere altre ripercussioni.

Come affronta questo? La cosa più semplice che potresti fare è delineare un budget dettagliato che include ogni singola spesa, all’inizio. E nei casi in cui sai che allungare il budget non sarebbe nemmeno una possibilità, investire in uno strumento di sviluppo e-learning valido e conveniente potrebbe essere la soluzione migliore. Scegli uno strumento che si adatta bene al tuo ecosistema e ti aiuta a creare l’e-learning con risorse minime.

3. Coinvolgimento del principiante

Non c’è peggior incubo nell’e-learning che uno studente disimpegnato. È l’assenza di interattività significativa che disimpegna gli studenti e influenza le loro prestazioni. Non puoi aspettarti un grande coinvolgimento quando il tuo corso si presenta sotto forma di PowerPoint piatto, manca di valutazioni e giochi interattivi, non presenta contenuti in un formato accattivante, è troppo lungo, o è semplicemente un modulo volta-pagina che non richiede molta azione. Affinché gli studenti siano pienamente coinvolti, è necessario fornire loro esperienze di e-learning coinvolgenti che richiedano loro di partecipare. Usa giochi di apprendimento, simulazioni e quiz divertenti per rendere piacevole il tuo corso.

4. Non si collega alla vita reale

Ricorda, un buon e-learning dovrebbe consentire agli studenti di cambiare il loro comportamento e non solo ricordare le informazioni per superare un test. Gli studenti devono sapere perché stanno imparando qualcosa. Perché è nel loro programma o è obbligatorio, non è la migliore risposta. Dare loro esempi di come potrebbero applicare un’abilità nella vita reale lo rende più pertinente e coinvolgente.

Per sapere in che modo il tuo corso può indirizzare le preoccupazioni della vita reale, devi impegnarti con le persone che stai educando. Fai loro molte domande e poi procedi a progettare la tua soluzione.

5. Trovare lo strumento di e-learning perfetto

Il mercato è inondato di opzioni. Esistono strumenti di authoring, builder di interattività e persino provider di template. Così tanti strumenti tra cui scegliere e così poco tempo! Ti consigliamo di selezionare le funzionalità indispensabili in base ai requisiti e quindi sfruttare le demo degli strumenti e le prove gratuite. Lo strumento ideale affronterà la maggior parte delle sfide sopra elencate. È conveniente, supporta lo sviluppo rapido, si integra con l’intero ecosistema di apprendimento, non richiede molte risorse per gestirlo e, soprattutto, aiuta lo sviluppo di contenuti interattivi di e-learning.

Hai affrontato una di queste sfide? Come ti sei comportato?

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi