Competenze Digitali di base: perché sono in crescente richiesta

5 Maggio 2022
competenze digitali di base

Il mondo come lo conosciamo oggi sta cambiando sempre più velocemente grazie alla digital transformation e così cambia anche il nostro modo di lavorare. Si stima che nel prossimo futuro, le competenze digitali di base saranno richieste per 9 lavori su 10. Per tutti i posti di lavoro che andranno persi ce ne saranno altrettanti che grazie alla digitalizzazione verranno creati, per questo è di vitale importanza formarsi e rimanere aggiornati sulle digital skills necessarie per le professioni di domani.

Cosa sono le competenze digitali di base?

Secondo la Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, la definizione di competenza digitale “consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle TIC: l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet.”
In pratica, possedere competenze digitali di base è il saper riconoscere tutte le potenzialità ma anche gli eventuali pericoli della tecnologia, l’essere competenti con gli strumenti che sappiamo già usare ed essere pronti ad accogliere eventuali novità o cambiamenti portati dalla digital transformation.

Possiamo suddividere le competenze digitali in tre categorie:

  • Competenze digitali di base: l’utilizzo di hardware facilmente reperibili (tastiere, touch screens) e l’utilizzo di software per semplici operazioni online di tutti i giorni (gestione di file, posta elettronica, ricerca di informazioni)
  • Competenze digitali intermedie: necessarie per il mondo del lavoro, come la creazione di contenuti e la valutazione critica degli strumenti digitali. Inoltre, saper gestire i software più utilizzati nell’amministrazione di un’azienda (Excel, PowerPoint, Microsoft Word)
  • Competenze digitali avanzate: skills specifiche e in costante aggiornamento fondamentali per la propria professione (IoT, programmazione, cybersecurity e molto altro)

Le digital skills si possono ulteriormente suddividere in:

  • Digital hard skills: capacità pratiche come utilizzo di programmi, la conoscenza dei linguaggi di programmazione, l’uso avanzato dei social media, l’analisi dei dati.
  • Digital soft skills: hanno a che fare con la propria attitudine e come comunicare efficacemente nell’ambiente digitale (abilità comunicative, problem solving, elasticità, pensiero critico)
L’importanza delle competenze digitali per le aziende

Per l’edizione 2021 dell’indice di digitalizzazione dell’economia e della società (DESI) l’Italia si colloca al 20º posto fra i 27 Stati membri dell’UE. Un dato non eccessivamente incoraggiante ma in costante miglioramento dopo la spinta alla digitalizzazione data dalla crisi pandemica.
È sempre più evidente il fatto che le aziende che possiedono competenze digitali di base sono in grado di rimanere competitive sul mercato. La formazione e l’aggiornamento dei dipendenti su questo argomento sono di vitale importanza per rendere efficienti i processi lavorativi, l’organizzazione aziendale e la capacità di intercettare e rimanere in contatto con i clienti. L’utilizzo di software e strumenti online, saper comprendere le complessità del contesto tecnologico, saper affrontare in maniera elastica i continui cambiamenti e saper pensare con creatività e sguardo critico stanno diventando le competenze più richieste per il lavoro di oggi e di domani.

Gli esperi di Learning Solution sono a disposizione per le aziende che vogliono rimanere sulla cresta dell’onda della digital transformation, con un’ampia selezione di corsi a catalogo e un’esperienza decennale nella creazione di contenuti educativi personalizzati.
Richiedete una demo sul nostro sito o contattateci alla nostra email info@learningsolution.it o al numero tel:+390110699200.

Ti potrebbero interessare