Gamification: solo punteggi e classifiche?

27 Maggio 2021

Quando ci immergiamo in un gioco capace di coinvolgerci e divertirci, non facciamo altro che porci volontariamente una serie di obiettivi e ostacoli “non necessari” che tuttavia affrontiamo con energia ed entusiasmo.

Raramente i nostri sistemi neurologici e psicologici legati alle emozioni positive, all’attenzione e alla memoria saranno attivi come quando prendiamo parte ad attività ludiche: entriamo in uno stato di concentrazione attiva che massimizza le nostre performance e giova a corpo e mente.

E se le attività formative avessero lo stesso effetto? Troppo spesso percepiamo lo studio come un’attività imposta, accompagnata dal timore di fallire e di cui non possiamo vedere chiaramente i risultati, tutti motivi per cui è facile cadere preda di stress, insoddisfazione e svogliatezza.

Eppure, i giochi ci rendono felici proprio perché sono “lavoro” che scegliamo di compiere in autonomia e secondo regole precise, e nulla sembra gratificare le persone una buona dose di duro lavoro.

Ma se il gioco è uno strumento così potente per indurre stati di coinvolgimento intenso, gioioso e produttivo, perché non rendere i processi di apprendimento più simili ad un gioco?

La Gamification fa tesoro di questi concetti e si pone come metodologia in grado di aumentare la motivazione intrinseca e il coinvolgimento nell’eLearning; le sue diverse applicazioni rispondono alle esigenze di diverse categorie di discenti e li aiutano non solo a iniziare un percorso formativo con più entusiasmo, ma anche a completare i corsi con migliori risultati a lungo termine. Tutto questo, però, solo quando le strategie di gamification sono applicate con consapevolezza ad un programma ben strutturato.

Gamification, cos’è esattamente?

Dal momento che si tratta di un fenomeno variegato, complesso e spesso travisato, numerosi esperti e ricercatori hanno cercato di dare una definizione chiara al fenomeno della Gamification. Eccone alcune:

La Gamification è l’uso di meccaniche basate sul gioco, di principi estetici e di ‘game-thinking’ per coinvolgere le persone, motivarle all’azione, promuovere l’apprendimento e risolvere problemi.” – Professor Karl Kapp, Bloomsburg University

La Gamification è l’applicazione di elementi di gioco e tecniche di game design nella risoluzione di problemi al di fuori dalla sfera del gioco, ad esempio in contesti lavorativi o nel superamento di sfide ad alto impatto sociale” – Professor Kevin Werbach, University of Pennsylvania

Un’dea chiara di cosa sia la Gamification applicata all’eLearning è un buon punto di partenza, ma la creazione di un’esperienza di apprendimento “gamificata” di valore resta una sfida nient’affatto banale.

Quindi si tratta di punteggi, badge e classifiche?

La Gamification fa uso di elementi di feedback immediato notoriamente associate al mondo del gaming: punti, progress bar, livelli, badge e altre ricompense… Segnali che comunicano al discente se sta procedendo nella direzione giusta e contribuiscono a dare un’idea più precisa del proprio andamento. Per quanto questi elementi nel giusto contesto rivestano una certa importanza, la Gamification è molto più di punteggi, medaglie e sistemi di ranking.

Quando implementata correttamente, la Gamification è fatta per incoraggiare i discenti a intraprendere il percorso formativo alimentando la motivazione intrinseca all’attività sfruttando l’umana predisposizione al gioco e non deve necessariamente offrire ai “giocatori” punti, badge o un certo status.

Se bastasse implementare meccaniche di gioco in un sistema per renderlo piacevole e coinvolgente, allora ogni singolo gioco sul mercato sarebbe un successo… Ma non è così: un gioco ricco di punteggi, livelli e medaglie può comunque risultare molto noioso ed essere presto dimenticato dal grande pubblico. Quello che davvero fa la differenza è un buon design, la capacità progettare e fornire al target il tipo di esperienza giusto per il raggiungimento dei suoi obiettivi. In altre parole, un buon progetto di Gamification dovrebbe essere orientato alle esigenze discente (Learner-centered) e il focus dovrebbe sempre ricadere sui contenuti formativi, mai passare in secondo piano rispetto alla tecnologia utilizzata.

La Gamification applicata alla Formazione Digitale

Per una corretta applicazione della Gamification, che porti davvero valore ed efficacia nei percorsi di formazione digitale e non sia solo un cambiamento di facciata, è essenziale conoscere bene gli strumenti digitali con cui si sceglie di lavorare, aver analizzato accuratamente il proprio target, i suoi obiettivi formativi e il contesto in cui si opera. Conoscendo a fondo proprio pubblico e avendo ben chiaro lo scopo primario del percorso formativo, manca solo la guida di professionisti capaci di strutturare contenuti digitali attorno ai principi chiave della Gamification.

Contattaci al numero +39 011 069 9219 o scrivi a info@learningsolution.it: gli specialisti di Learning Solution sapranno accompagnarti nella pianificazione e nell’implementazione di corsi online basati sulla Gamification, strategie di didattica digitale per motivare, coinvolgere e divertire gli utenti mentre accrescono le proprie competenze.

Ti potrebbero interessare